I-ProteinPhysio

IL TRATTAMENTO  AMINOACIDICO

Oggi sempre più si parla di Dieta Proteica per il trattamento rapido degli eccessi adiposi sino ad arrivare ai termini più coloriti quali la “liposuzione alimentare”. Da sempre il nostro Gruppo Scientifico ha preferito parlare di Trattamento Aminoacidico per non inquinare il termine DIETA che nel suo significato etimologico significa: modo di vivere. Infatti, il corretto modo di vivere o più semplicemente di alimentarsi non può e non deve rispecchiarsi nella dieta proteica caratterizzata da un notevole squilibrio nell’assunzione dei vari macronutrienti. Parlare, invece, di Trattamento indica un intervento medico temporaneo, che ha come compito la soluzione di un problema (diminuzione rapida dell’eccesso di grasso) e che in questa operatività di cambiamento può anche evidenziare dei risvolti non fisiologici.

Lo schema base del Trattamento Aminoacidico prevede:

1. Calcolo della massa grassa, della massa magra e del fabbisogno energetico ( questo viene fatto con la plicometria secondo Durnin e con l’ equazione di Harrison Benedict corretta con i fattori di attività e di stress ). 2. Impostazione dello schema alimentare con la somministrazione di un integratore proteico e/o degli alimenti proteici a scarso contenuto glicidico. 3. Integrazione con vitamine, minerali ed oligoelementi ( di particolare importanza la supplementazione del potassio ). 4. Impostazione di una dieta ipocalorica classica ( fabbisogno energetico ridotto di 1.300 Kcal ). Da seguire nell’ intervallo tra i cicli del trattamento aminoacidico. 5. Controllo dei risultati con la plicometria ( diminuzione della massa grassa e mantenimento della massa magra ). Calcolo della massa grassa, della massa magra e del fabbisogno energetico ( questo viene fatto con la plicometria secondo Durnin e con l’ equazione di Harrison Benedict corretta con i fattori di attività e di stress ).

SCARICA LA BROCHURE

SCARICA IL FLYER